Anatomia Esperienziale, il cuore: il sovrano delle emozioni

25-26 febbraio 2023

C’è un luogo in cui la mente, le emozioni e l’azione si intrecciano: il corpo.

Impara la tecnica di trattamento che ti consente di favorire in modo funzionale la relazione corpo mente.

Ci siamo mai chiesti quale sia la nostra organizzazione corpo mente in un dato momento? Il tocco Biodinamico che si radica nell’anatomia esperienziale è il percorso privilegiato per rispondere a questa domanda. L’esplorazione della relazione tra sistemi corporei e stati d’animo ci permetterà di sorprenderci del grande potenziale a cui solitamente non accediamo. I principi della medicina cinese, aggiunti agli aspetti anatomici, ci aiuteranno ad ampliare il nostro orizzonte.

I disagi che avvertiamo sia a livello fisico (debolezza, rigidità, mancanza di coordinazione ecc.) sia a livello emotivo (ansia, aura, tristezza, rabbia e rimuginazione) spesso sono dovuti a una mancanza di presenza. Abitare interamente il corpo, con consapevolezza consente una piena espressione della forza, della vitalità sensoriale, emotiva e mentale. Censurare o ignorare parti del corpo implica censurare anche la parte emotiva e mentale che gli corrisponde e viceversa.

 

Il Programma

Il programma, che si sviluppa in quattro incontri, ci permette di esplorare la ricchezza della relazione corpo, mente, nel movimento nell’ascolto e nel tocco; facciamo esperienza diretta di cosa significhi abitare il proprio corpo e ascoltare il corpo dell’altro mentre narra la propria storia di vita.

Come le emozioni plasmano la tua organizzazione corporea?

Cosa racconta l’organizzazione del tuo corpo delle emozioni che ti abitano? 

Le esplorazioni dell’anatomia esperienziale insieme ai principi della medicina cinese ci guideranno alla ricerca della risposta. 

Paura, rabbia, pensiero ossessivo, tristezza e ansia saranno le finestre emotive da cui osservare la corrispondente organizzazione corporea.

In una scuola laboratorio sarà nel dialogo col coro che si rivelerà la storia e la possibilità di facilitare un’organizzazione più funzionale.

Sarà da queste esplorazioni che Impareremo come realizzare un trattamento di “tocco biodinamico”.

 

 

 

 

Flavia 335 8375941 - Silvio 335 5627297 - Mail: info@hakusha-brescia.it


 

 

Perché abbiamo scelto la via esperienziale?

La realtà corporea è molto più sofisticata e complessa di quanto il nostro intelletto sia in grado di conoscere e spiegare. Per accedere a una conoscenza che aderisca il più possibile alla complessità che il corpo esprime proponiamo un approccio esperienziale; questo ci darà l’occasione per riappropriarci di forza, flessibilità e facilità nel movimento e nella mente.


Modalità Didattiche

Iniziamo con un lavoro di propriocezione guidata per esplorare un principio e ritrovarlo dentro di noi; questa modalità ha valore personale e didattico nel percorso di acquisizione della tecnica. Il principio esplorato è trasferito nel lavoro a coppie con la finalità di portare questa comprensione nei trattamenti. Alla fine di questo percorso avremo la capacità di eseguire un trattamento corporeo di base o di integrare efficacemente queste competenze con altre già acquisiste.


Come potremo spendere le competenze acquisite?

Il concetto di “protocollo” o di “kata” mal si adatta al principio biodinamico, è tuttavia possibile organizzare il lavoro dando forma ad un trattamento personalizzato molto efficace.Durante i seminari esplorando i sistemi, sentiremo come essi siano in relazione reciproca e in relazione con il piano emotivo e la forma pensiero, ne percepiremo la qualità intrinseca e dialogheremo con essi.

I principi fondamentali della Medicina Tradizionale Cinese ci saranno utili per osservare il corpo da una prospettiva sistemica e comprendere meglio la relazione tra i vari sistemi e tra corpo e mente. 

Le esperienze fatte nel lavoro a coppia diventano, dopo una sufficiente acquisizione, le basi per vere e proprie forme di trattamento spendibili sia come integrazione di altre tecniche che già si padroneggiano, sia come lavoro autonomo funzionale al recupero di un miglior stato di interezza e di benessere. Saremo quindi in grado di facilitare la funzione di sostegno portando beneficio a tutta la schiena e alle articolazioni; di facilitare il rilascio di tensioni muscolari, di facilitare il recupero di una corretta funzione respiratoria, di rendere il corpo più integrato e connesso in grado di esprimere una coreografia armonica tra mente e corpo. Sentiremo al contempo riorganizzarsi il piano emotivo e la forma pensiero.

 

A chi è rivolto

Per partecipare al seminario non sono richieste precedenti conoscenze di anatomia o di pratiche corporee e terapeutiche ed è rivolto a chi è alla ricerca di una partecipazione attiva alla propria vitalità e al proprio benessere. Gli operatori delle discipline bionaturali, ai praticanti di yoga, ai danzatori a chi pratica attività sportiva avranno anche la possibilità di comprendere la propria pratica ad un livello diverso e l'occasione per rivedere da una prospettiva diversa le conoscenze anatomiche e di movimento apprese nel corso della propria formazione. 

 

Durata e calendario

Sabato 09,30-18,30
Domenica 09,30-17,00

25-26 febbraio 2023

22-23 aprile 2023

10-11 giugno 2023

Info e costi

Flavia 335 8375941
Silvio 335 5627297

 

info@hakusha-brescia.it

 

 

 

Sei interessato a "Anatomia Esperienziale, il cuore: il sovrano delle emozioni"?

Invia un messaggio e sarai ricontattato al più presto.

@
CAPTCHA Image
Se hai difficoltà a leggere il testo, clicca sull'immagine per generarne una nuova.